Un permesso di soggiorno per motivi familiari ha la stessa durata e conferisce gli stessi diritti di un permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare. Può essere rinnovato insieme al permesso.

In particolare, i titolari del permesso godono dei seguenti diritti e devono ottemperare ai seguenti obblighi:

Devono iscriversi al servizio sanitario nazionale. L’unica eccezione riguarda i genitori dipendenti di età superiore ai 65 ani, che dovranno ottenere un’adeguata assicurazione sanitaria valida in Italia. L’iscrizione al servizio sanitario nazionale costa circa € 390;
Possono lavorare come lavoratori subordinati o autonomi senza dover convertire il permesso. Il permesso può, eventualmente, essere convertito al momento della scadenza o rinnovo;
Non devono firmare un contratto di soggiorno, a meno che non sia necessario convertire il permesso. In questo caso, le parti dovranno sottoscrivere un contratto di soggiorno in modo indipendente, non invece all’Ufficio Immigrazione, compilando e firmando un modulo speciale che dovrà essere presentato al momento della domanda di permesso di soggiorno per lavoro subordinato;
Possono iscriversi a programmi di studio e formazione;
Possono convertire il loro permesso di soggiorno in un permesso per residenza elettiva, se ne hanno diritto per pensioni in Italia;
Possono godere degli stessi diritti dei cittadini dell’EEA o svizzeri.